Ambliopia?L’allenamento percettivo che migliora la vista

 

Grazie a tecniche di allenamento utilizzate fino ad ora esclusivamente in soggetti affetti da Ambliopia è possibile migliorare l’acuità visiva anche in soggetti normo vedenti.

Lo dimostra uno studio eseguito su una squadra di baseball Universitaria. Gli atleti che si sono sottoposti al trattamento hanno ottenuto un miglioramento dell’acuità visiva e delle prestazioni sul campo da gioco.

La ricerca sperimentale pubblicata su “Current Biology”

www.cell.com/current-biology/abstract/S0960-9822(14)00005-0

diretta da Jenni Deveau, Daniel J. Ozer e and Aaron R. Seitz dell’università della California a Riverside (UCR) mostra proprio questo.

Con solo due mesi di terapia sono migliorate tutte le prestazioni sportive e visive degli atleti.

L’obiettivo era quello di addestrare il cervello a rispondere meglio a quelli che sono gli input visivi che l’occhio gli invia come quelli usati per l’occhio pigro.Sappiamo che i potenziali del nostro cervello sono superiori alle prestazioni attualmente utilizzate, e una mirata “fitness mentale” può migliorare i processi cerebrali stessi.I giocatori sono stati suddivisi in due gruppi. Il primo gruppo è stato sottoposto al “Gabor Patch” utilizzato per migliorare il contrasto e l’acuità visiva in pazienti affetti da occhio pigro per 25 minuti al giorno per quattro giorni alla settimana per due mesi e ha ottenuto un miglioramento dell’acuità visiva binoculare del 31%.I giocatori hanno inoltre dichiarato di vedere meglio di prima la palla, di avere una migliore visione periferica e di vedere meglio da lontano, oltre ad avere una migliore sensibilità al contrasto.

La ricerca dimostra per la prima volta che l’addestramento percettivo migliora le prestazioni visive non solo alle persone affette da Occhio Pigro e quindi Ambliopia, ma anche alle persone che non hanno difetti visivi.

Oggi il trattamento è disponibile anche in Italia.Si chiama Revitalvision( www.revitalvision.it ) e permette di migliorare le prestazioni visive in pazienti affetti da varie patologie come occhio pigro (ambliopia) nistagmo, Stargardt, maculopatie, ipovisioni in genere. L’importante è avere a disposizione un PC ed una connessione ad internet ed avere una visione centrale sufficiente e permettere allo stimolo (Gabor Patch) di arrivare sulla corteccia visiva cerebrale.